Così puoi cogliere lo spirito più autentico della Valle Aurina

Nel cuore dell’Alto Adige, sorge una valle dalla straordinaria bellezza, circondata da oltre 80 cime che raggiungono i tremila metri di altitudine e caratterizzata da paesaggi che tolgono il fiato fin dal primo sguardo. Si tratta della Valle Aurina, un concentrato di natura, vegetazione, erbe spontanee e racconti mitologici che fanno innamorare qualsiasi viaggiatore dedito all’ascolto dell’ambiente circostante e dei suoi infiniti misteri.

Ed è proprio qui, in questa affascinante valle dell’Alto Adige, che sorge un incantevole sentiero da esplorare passo dopo passo e che vi permetterà di scoprire lo spirito più vero di questa terra unica e la sua anima più autentica, il sentiero Anna. Un viaggio sia fisico che spirituale che vi porterà tra la meraviglia delle sue antiche leggende e dei suoi misteri, per vivere un viaggio di scoperta e dal tasso emozionale altissimo.

Il sentiero Anna e i suoi misteri

Un percorso adatto a chiunque, grandi e piccini, immerso nella natura e da seguire lentamente, vivendone ogni più singolo dettaglio e lasciandosi abbandonare alla vista dei tanti scorci di panorama mozzafiato che caratterizzano questo scrigno di bellezza che è la Valle Aurina.

Annaweg”, questo il nome del suggestivo sentiero, è un tragitto unico per bellezza e valore, un tratto da percorrere in modo agevole grazie ai sui gradini torniti e alle diverse indicazioni che indicano la corretta direzione da prendere e da seguire un passo alla volta e con gli occhi puntati all’ambiente circostante. Tra larici, abeti rossi e pini maestosi. Un sentiero incastonato tra la natura e architetture passate, dall’antica chiesetta gotica del ‘500 della frazione di Acereto a Campo Tures, al Moosmair Mooseum, sito all’interno del Moosmair Farmhotel, dove è possibile ammirare moltissimi reperti del passato a testimonianza della vita contadina del posto.

Tra leggende ed erbe

Ma il sentiero Anna nella Valle Aurina è anche un luogo in cui le leggende e i misteri aleggiano come custodi della magia del luogo. Qui, tra l’armonia delle piante, muri realizzati a secco, stazioni artistiche immerse nella selva, il crescere rigoglioso natura alpina e i suoni della fauna che la abita, si narra la storia delle tre divinità della vegetazione: Wilbeth, Borbeth e Ambeth . Wilbeth è la dea celtica della Luna che rappresenta il percorso della vita con lo scorrere del tempo, Borbeth è la dea del Sole che si indentifica con la vita e la morte, mentre Ambeth è  la prima dea della Terra, progenitrice e madre che simboleggia il ciclo a cui tutti si è destinati di vita, morte e rinascita. Leggende e saperi antichi, preservati nel tempo e tramandati con cura di generazione in generazione. Come lascito e monito a cura del luogo e delle sue incredibili bellezze.

Un sentiero che affascina a ogni passo, pieno di misteri e di tesori, come le tante erbe alpine dalle infinite proprietà che qui crescono spontaneamente e che nei tempi antichi (ma anche oggi) vengono usate per la realizzazione di succulente pietanze, distillati, grappe e per le loro proprietà officinali, da quelle digestive a quelle depurative e fino a quelle antinfiammatorie.

Non c’è che dire, la Valle Aurina e il suo incantevole sentiero Anna valgono davvero la pena di essere visitate e scoperte in ogni singola sfaccettatura. Regalandosi un viaggio di vera scoperta e che tocca l’anima, unendo la natura alla parte più intima di sé e alla voglia di profondità e di vera pace dei sensi.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.