Il lago sotterraneo più grande d’Europa è una meraviglia

Dell’esistenza di una fonte d’acqua sotterranea erano al corrente solo i contadini del Canton Vallese, in Svizzera, nei pressi della cittadina di Sion.

La popolazione di St-Léonard, un villaggio di circa duemila anime tra le Alpi Pennine, dedita alla coltivazione dell’uva e da sempre produttrice di vini, la usava per mettere al fresco le bottiglie di Fendant, il vino più famoso del vallese prodotto solo da queste parti, in quella che inizialmente si pensava fosse una semplice pozza.

Si trattava, invece, della porta d’accesso a uno dei luoghi più meravigliosi che esistano in Europa.

Fonte: http://www.lac-souterrain.comIn barca sulle acque del lago di St Léonard

Stiamo parlando del Lago di St-Léonard, il lago sotterraneo più grande d’Europa, formatosi migliaia di anni fa ma scoperto da meno di un secolo e che si trova a un centinaio di chilometri dal confine con l’Italia.

L’ingresso attuale all’immensa grotta dove si trova il lago allora era praticamente inaccessibile, in quanto invaso completamente da una fitta vegetazione. Un bel giorno della primavera del 1943, però, accadde qualcosa di insolito: il livello dell’acqua del lago s’abbassò svelando una vera e propria grotta sotterranea.

Fonte: http://www.lac-souterrain.comLe acque trasparenti del lago sotterraneo

La Société Suisse de Spéléologie, avvertita, inviò subito due dei suoi esperti, Jean-Jacques Pittard e Jacques Della Santa che, con un canotto gonfiabile, organizzarono la prima esplorazione del lago. Ne uscirono entusiasti. Oltre a scoprire l’immensa grotta, fu il lago sotterraneo dalle acque trasparenti come non mai a lasciarli senza parole. Si dovrà attendere fino al 1949 per potervi accedere, però.

Visitare il Lago sotterraneo di St-Léonard

Il lago sotterraneo di St-Léonard è lungo 300 metri e largo 20 mentre la volta è alta dieci ben dieci metri (e cresce anche ai giorni nostri grazie alle infiltrazioni nel terreno) e oggi è una delle principali attrazioni del Canton Vallese nonché la grotta più visitata della Svizzera.

Fonte: http://www.lac-souterrain.comLe imbarcazioni che navigano sul lago sotterraneo

Lo si può visitare a bordo di un’imbarcazione piuttosto grande, che può portare fino a una quarantina di persone. L’esperienza dura una mezz’oretta. È consigliata la prenotazione.

Le visite guidate (in lingua francese, inglese e tedesca) si fanno solo nella bella stagione, da metà marzo al 1° novembre, tutti i giorni dalle 10 alle 17, mentre a luglio e agosto dalle 9 alle 17.30. Il biglietto d’ingresso costa 12 euro per gli adulti, 7 euro per i ragazzi fino ai 15 anni di età, mentre è gratuito per i bambini fino a 5 anni. All’interno della grotta la temperatura è di 15°C, quindi è consigliato indossare un golfino anche d’estate.

Una bella terrazza all’ombra e un parco giochi per bambini invitano a trattenersi mentre uno spazio didattico permette di saperne di più sulla formazione della grotta e delle Alpi.

Una sala concerti naturale

Si è scoperto che la grotta dove si trova il lago ha un’acustica eccezionale. Per questo motivo, di tanto in tanto vengono organizzati concerti in un contesto davvero unico.

I musicisti si esibiscono a bordo di una barca con gli spettatori in ascolto su altre barche direttamente sulle acque del lago a pochi passi di distanza oppure su una piccola spiaggia naturale che si trova in fondo alla grotta.

Dal soul al jazz, dal gospel al blues, dal volino alla chitarra, ogni genere è un’esperienza unica.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Generated by Feedzy
%d bloggers like this: