Il viaggio della vita. Destinazione: eclissi solare ibrida

Sono tanti gli spettacoli che si susseguono nel cielo e che ci lasciano senza fiato. Dagli sciami meteorici che ci consentono di sussurrare i desideri alla vista delle stelle all’allineamento dei pianeti che si traduce in una danza di immensa bellezza, passando poi per la Luna che ci sorprende con quella luce che illumina le nostre notti.

Insomma, il cielo non smette mai di stupirci. Ma se è vero che ogni spettacolo da ammirare a testa in su è destinato a incantarci, è altrettanto vero che ci sono degli appuntamenti che sono davvero imperdibili, perché unici e rari.

È questo il caso dell’eclissi solare, quel fenomeno ottico astronomico che ci permette di osservare l’oscuramento del disco del Sole da parte della Luna. L’appuntamento è previsto per il 2023, e se vi state chiedendo dove come assistere allo spettacolo ve lo sveliamo noi: una crociera in mare aperto che conduce, direttamente, verso l’eclissi solare totale.

In navigazione verso l’eclissi solare

Quello dell’eclissi solare totale è un fenomeno tanto straordinario quando raro. Affinché si verifichi, infatti, Sole, Luna e Terra devono essere perfettamente allineate. È a quel punto che l’ombra del nostro satellite naturale passa sulla superficie terrestre oscurando completamente il disco del sole.

Il fenomeno si verifica in un solo luogo, anche se nei territori circostanti è possibile comunque assistere alla copertura parziale del Sole. La rarità dell’evento, così come la sua bellezza, fa mettere in moto ogni volta migliaia di viaggiatori e appassionati del cielo per assistere, a occhio nudo, a quello che sembra lo spettacolo più magico e incantato di una vita intera.

Come abbiamo anticipato, il prossimo appuntamento è previsto nel 2023, e più precisamente giovedì 20 aprile. In realtà non si tratta di un eclissi solare totale, ma di un eclissi ibrida, un fenomeno ancora più raro e unico. In questo caso, infatti, si assisterà a una copertura sia totale che anulare.

Avvistarla, dobbiamo dirvelo, non sarà semplicissimo e sicuramente impossibile per chi resta in Europa. L’eclissi, infatti, darà spettacolo dei territori bagnati dall’Oceano Indiano che comprendono sia l’Australia Occidentale che le isole del Sud Est asiatico, per poi terminare nel Pacifico.

L’oceano, quindi, resta il posto migliore per avvistare lo spettacolo, ed è proprio da questa consapevolezza che il tour operator Smithsonian Journeys, in collaborazione con la compagnia di navi da crociere Ponant, ha messo a punto un viaggio unico e straordinario per vivere quella che si prospetta l’esperienza più magica di una vita intera.

La crociera che sembra un sogno

Saranno sedici, in totale, i giorni di navigazione, quelli che porteranno i viaggiatori direttamente davanti all’eclissi solare ibrida del 2023, attraversando le zone più remote e selvagge del mondo.

Il mezzo di trasporto scelto, per questa crociera straordinaria, è Le Lapérouse di Ponant, una lussuosa nave dotata di Spa, ristoranti e una lounge subacquea capace di ospitare 184 passeggeri.

La partenza è prevista il 9 aprile 2023 da Bali e farà tappa nel Parco Nazionale di Komodo per avvistare gli ultimi dinosauri viventi sulla terra. Dopodiché si navigherà verso Kimberley, nell’Australia Occidentale, in attesa del 20 aprile. Sarà a quel punto che la nave si posizionerà nel bel mezzo dell’Oceano Indiano per consentire ai passeggeri di osservare l’eclissi solare. Il rientro, invece, è previsto il 24 aprile con uno sbarco a Broome, sempre nella regione di Kimberley.

Ma quanto costa questa crociera astronomica? La tariffa base è di circa 20.000 dollari, ma considerando che si avrà l’opportunità di assistere all’eclissi da una posizione privilegiata e di navigare le coste dei luoghi più remoti del mondo, non ci sembra poi così tanto.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Generated by Feedzy
%d bloggers like this: