Montecarlo, una “guida” principesca per il ritrovamento eccezionale

Durante alcuni regolari lavori di manutenzione, come spesso accade in questi casi, è stata fatta una scoperta eccezionale. L’impresa che stava lavorando all’interno del Palais Princier sulla rocca del Principato di Monaco (a casa del Principe Alberto, giusto per intenderci) ha rinvenuto dei meravigliosi affreschi rinascimentali.

A nove anni dalla scoperta del primo di questi affreschi e dal loro restauro – stiamo parlando di ben 600 metri quadrati di dipinti – ora sono visibili al grande pubblico e, per l’occasione, i primi visitatori hanno avuto l’onore di una guida davvero eccezionale: la Principessa Charlène di Monaco.

Una guida turistica d’eccezione

Sua Maestà la Princesse ha mostrato gli affreschi restaurati e condotto gli ospiti all’interno dei “Grandi appartamenti”, anch’essi appena riaperti dopo alcuni lavori.

La Principessa si è presentata all’appuntamento con un look ultra chic: camicia nera senza maniche, fusciacca bianca in vita, pantaloni ampi color crema e décolleté di pelle nera con tacco sottile, tutto Louis Vuitton.

Gli affreschi ritrovati

I dipinti più belli si trovano nella Galerie d’Hercule, che s’affaccia sul cortile interno del Palazzo, dove sono stati scoperti i primi affreschi, e anche nel Salon Matignon, rinominato Camera d’Europa per lo splendido medaglione che rappresenta l’episodio mitologico del rapimento d’Europa.

Gli affreschi di gusto manierista furono realizzati nel ‘500 da pittori italiani. Si tratta di un vero e proprio ciclo che si snoda in alcuni ambienti del Palazzo. Non si sa ancora chi sia l’artista degli affreschi ma ma si pensa a un pittore genovese. Nasce così un nuovo percorso di visita eccezionale a Palazzo.

La scala che collega la Galerie d’Hercule al Palazzo della Corte d’Onore risale al XVII secolo. Fu costruito con marmo di Carrara seguendo un’architettura a doppia rivoluzione ispirata al castello di Fontainebleau. La cappella del Palazzo è dedicata a San Giovanni Battista ed è del XVII secolo. La facciata reca affreschi raffiguranti in particolare la storia di Santa Devota, Patrona del Principato.

Riaperti i Grandi appartamenti

Nuove opere abbelliscono i Grandi appartamenti all’interno del Palazzo del Principe. Tra i dipinti che i visitatori possono ammirare nel nuovo tour ci sono quadri di Jacopo Bassano, Orazio de Ferrari e Philippe de Champaigne, recentemente riacquistati dal Principe Alberto II e appesi alle pareti dell’Anticamera verde.

Il Palazzo del Principe resterà aperto fino al 15 ottobre e il biglietto d’ingresso costa 10 euro per gli adulti e 5 per bambini e studenti. Naturalmente non ci sarà più Charlène alla guida del tour…

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Generated by Feedzy
%d bloggers like this: