Il cielo del 2023 sarà sorprendente: gli spettacoli da non perdere

La natura, lo sappiamo, ci ha abituato a spettacoli di immensa bellezza, gli stessi che si sono palesati davanti ai nostri occhi durante i viaggi che ci hanno spinto dall’altra parte del mondo. E come lei, anche il cielo lo ha fatto, trasformandosi nel palcoscenico di eventi straordinari che nel corso del 2022 ci hanno incantato, emozionato, e lasciati senza fiato.

Li abbiamo ammirati raggiungendo parchi, spiagge e montagne, i Dark Sky Park e, più in generale, tutti i luoghi privi di inquinamento luminoso. Ci siamo messi in viaggio per osservare il cielo stellato, le danze dei pianeti e la Luna, che mai come quest’anno ha illuminato le nostre notti con la sua incantevole presenza.

Insomma, il cielo del 2022 ci ha regalato visioni strabilianti, romantiche e suggestive. Ci ha permesso di sognare a occhi aperti, di immaginare luoghi lontani e di sussurrare i desideri. Ma il cielo del 2023 non sarà da meno e, al contrario, si prepara a portare in scena tutta una serie di spettacoli sorprendenti destinati a incantare. Prendete carta e penna e segnate queste date: lo show sta per iniziare.

Quadrantidi: le stelle cadenti che inaugurano il nuovo anno

Lo abbiamo già detto, questo 2023 ci ha già presentato un calendario fitto di eventi da ammirare a testa in su che proprio non possiamo perderci. Tutto comincerà proprio con l’inizio del nuovo anno, quando nei primi giorni di gennaio una pioggia di meteoriti illuminerà le nostre notti d’inverno.

Si tratta delle Quadrantidi, un importante sciame meteorico, nonché uno dei più potenti, che si irradia nei pressi della costellazione di Boote. La loro massima visibilità è prevista per le notti del 3 e del 4 gennaio, ma loro osservazione potrebbe essere ostacolata a causa della presenza della Luna che sarà piena il 7 gennaio. Il consiglio, quindi, e di fissare il cielo nel momento del crepuscolo e dell’alba, sempre in luoghi poco luminosi.

Aspettando la primavera con le congiunzioni

Da gennaio a marzo, invece, sono i pianeti a prendersi la scena e a portare nel cielo tutta una serie di spettacoli meravigliosi. Si tratta delle congiunzioni, la prima delle quali vedrà Marte avvicinarsi più che mai alla Luna crescente dopo il 3 gennaio. La congiunzione sarà visibile a occhio nudo.

Il 22 gennaio del 2023, invece, saranno Venere e Saturno a danzare, per avvicinarsi uno all’altro. Per ammirare al meglio questo spettacolo, il consiglio è quello di munirsi di telescopio. Il 25 gennaio, invece, Giove si avvicinerà alla Luna crescente trasformando il cielo invernale in uno show da non perdere.

La congiunzione più evidente di questo 2023, invece, si verificherà proprio prima dell’arrivo della primavera. Il 1° Marzo, infatti, Venere e Giove si sono dati appuntamento per trascorrere una notte indimenticabile. I due pianeti appariranno agli occhi degli spettatori come due stelle luminose e vicinissime subito dopo il tramonto. Lo spettacolo sarà visibile anche a occhio nudo.

L’eclissi solare ibrida

L’arrivo della primavera porta con sé uno degli appuntamenti del cielo più attesi di questo 2023: l’eclissi solare ibrida. Si tratta di un fenomeno tanto raro quanto straordinario, che si verifica solo quando il Sole, la Luna e la Terra sono perfettamente allineate. È a quel punto, infatti, che l’ombra del nostro satellite naturale, che passa sulla superficie terrestre, oscura completamente il sole. Quella di aprile sarà, però, un’eclissi ibrida, perché avrà una copertura sia totale che anulare.

L’appuntamento è previsto per giovedì 20 aprile, ma dobbiamo anticiparvi che in Italia, così come nel resto d’Europa, sarà praticamente invisibile. L’eclissi solare, infatti, darà spettacolo solo nei territori bagnati dall’Oceano Indiano e dal Pacifico, come l’Australia Occidentale e le isole del Sud est asiatico. Se non volete perdervi lo show, però, potete prendere i biglietti per la crociera che ha come destinazione proprio l’eclissi solare ibrida.

Le stelle cadenti di primavera

Sarà una primavera all’insegna dei desideri e del romanticismo, quella che ci prepariamo a vivere nel 2023. Tra le notti del 22 e del 23 aprile, infatti, una pioggia di meteoriti illuminerà il cielo notturno. Si tratta delle Liridi, le stelle cadenti osservate per la prima volta dai cinesi alcuni secoli a.C., il cui radiante è situato nella costellazione della Lira dalla quale prendono il nome.

A maggio, invece, sarà il turno delle Eta Aquaridi, che raggiungeranno il picco massimo nelle notti del 6 e del 7. Lo sciame meteorico originato dalla Cometa di Halley sarà visibile già a partire dalla fine del mese di aprile e ci terrà compagnia per diverse settimane.

La primavera si concluderà con un altro spettacolo che vede, nuovamente, gli astri protagonisti. Il 23 maggio, infatti, Venere, Marte e La Luna si incontreranno per una congiunzione davvero incredibile. Segnate la data in agenda e apprestatevi a raggiungere i luoghi privi di inquinamento luminoso per assistere a questo straordinario avvicinamento.

L’estate dei desideri

Poche cose sanno incantare come un cielo stellato d’estate, soprattutto quando questo viene animato dalla presenza degli sciami meteorici. Gli appuntamenti da segnare in agenda sono diversi, e vi anticipiamo che anche la Luna farà la sua parte per rendere indimenticabili le notti estive.

Il primo appuntamento con le stelle cadenti è previsto a fine luglio, periodo in cui gli Acquaridi del delta meridionale illumineranno il cielo. Il loro picco massimo è previsto tra le notti del 28 e del 29.

Dopo di loro arrivano le Perseidi, le stelle cadenti più famose dell’anno che tutti conosciamo come lacrime di San Lorenzo. Le notti migliori per esprimere i desideri di questo 2023, saranno quelle del 12 e del 13 agosto durante le quali lo sciame raggiungerà il suo picco massimo.

Sarà la Luna, poi, a regalarci l’ultimo e grandioso spettacolo dell’estate 2023. Il 31 agosto, infatti, il nostro satellite naturale illuminerà di bellezza il cielo sopra di noi, apparendo più bianca, grande e vicina che mai. Segnate la data in agenda e aguzzate gli occhi, la SuperLuna blu sarà bellissima.

Autunno tra pianeti e stelle

Anche il cielo d’autunno promette di regalarci show davvero incanti che si manifesteranno sopra di noi, mentre la natura porterà in scena i suoi colori più belli. Si comincia il 7 ottobre, con la pioggia di meteoriti scatenata dalle Draconidi. Si continua, poi, con un altro evento imperdibile che vede di nuovo la Luna protagonista: il 28 ottobre, infatti, ci sarà un’eclissi lunare parziale.

A novembre, invece, torneranno le stelle cadenti con due appuntamenti imperdibili. Il primo è previsto nelle notti del 4 e del 5 novembre, e porta in scena l’attività delle Tauridi. Tra il 17 e il 18 novembre, invece, arriveranno le Leonidi a illuminare il cielo autunnale e a salutare la stagione.

Dicembre a testa in su

Il 2023 si concluderà proprio come è iniziato, permettendoci di trascorrere le ultime notti dell’anno sotto centinaia di stelle cadenti. Sono due gli sciami attesi nel mese di dicembre: le Geminidi, che raggiungeranno il picco massimo il 13 e il 14, e le Ursidi, che si paleseranno proprio poco prima di Natale, concludendo come d’incanto il fitto calendario di eventi del cielo del 2023.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Generated by Feedzy