Perché la Riviera bulgara potrebbe diventare la meta dell’estate

Mentre le corte e fredde giornate invernali si fanno sempre più monotone, con le vacanze di Natale ormai quasi alle spalle, in molti volano con il pensiero alla prossima estate: quale sarà la meta prediletta per un viaggio all’insegna del mare, del divertimento e magari persino del risparmio? Questo potrebbe essere l’anno della Riviera bulgara, una destinazione non troppo lontana e decisamente sottovalutata, che vanta però alcune piccole perle tutte da scoprire.

Tutti pazzi per la Riviera bulgara

Ancora impegnati a smaltire il pranzo di Natale, per molti questo è il momento giusto per organizzare le prossime vacanze estive. C’è chi preferisce l’Italia, con le sue mille bellezze e spiagge da sogno che tutto il mondo ci invidia, e chi invece vuole optare per una meta esotica, anche a costo di dare fondo ai propri risparmi. Una via di mezzo è possibile: secondo gli esperti, il 2023 potrebbe veder sbocciare una destinazione ancora non molto conosciuta, la Riviera bulgara. A quanto pare, sono già in molti i turisti pronti a prenderla d’assalto, non appena avrà inizio la stagione balneare.

A rivelarlo è Jet2, compagnia aerea britannica low cost che ha ricevuto tantissime prenotazioni per voli estivi diretti in Bulgaria. Tanto che ha già deciso di mettere a piano dozzine di voli extra tra luglio, agosto e settembre, per poter accontentare il maggior numero possibile di passeggeri. Perché sono tutti pazzi per la Riviera bulgara? Sebbene questa meta stia pian piano emergendo tra le tante altre, a livello europeo e non solo, i suoi prezzi sono ancora decisamente molto accessibili – soprattutto a confronto con altre tipiche destinazioni estive.

Secondo l’ultimo report di Post Office, un pacchetto vacanza composto da 8 servizi e beni di consumo (tra cui una crema solare, una lattina di bibita gassata e una cena per due con vino) costa poco meno di 30 euro. Una ben piccola cifra, se paragonata con i 67 euro che si spendono in Costa del Sol (Spagna) o gli oltre 80 euro necessari per lo stesso paniere di beni a Lanzarote, sulle isole Canarie. A fronte di una spesa così irrisoria, la Bulgaria offre spiagge meravigliose, locali di qualità e tanta movida per i più giovani.

Le bellezze della Riviera bulgara

Affacciata sul Mar Nero, la Bulgaria ha una costa ricca di sorprese. Le temperature miti, le lunghe spiagge assolate e l’acqua cristallina ne hanno fatto ben presto una meta turistica molto apprezzata dai vacanzieri di tutta Europa, che cercano paesaggi incontaminati, relax e un po’ di divertimento. A nord, la catena montuosa che attraversa l’intero Paese incrocia il mare con scogliere affilate e rocce che affiorano qua e là: il panorama è di quelli da mozzare il fiato, e questa è senza dubbio la meta ideale per chi ama abbinare una bella giornata in spiaggia a qualche ora di trekking entusiasmante.

Tra le località più belle da visitare ci sono sicuramente la Sunny Beach, che (come si evince dal nome) vanta un’esposizione al sole davvero incredibile, e la scenografica spiaggia di Bolata, a poca distanza dalla città di Varna. Scendendo verso sud, la costa si fa più pianeggiante e meno impervia: la natura selvaggia del Parco di Strandzha fa da sfondo a calette deliziose dove la sabbia è bianca e finissima, lambita da acque trasparenti. La città di Burgas è il punto di partenza ideale per andare alla scoperta di questo lungo litorale. Per chi ama la tranquillità e il silenzio, tappe imperdibili sono Lipite Beach e Silistar Beach, due oasi meravigliose.

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Generated by Feedzy